skip to Main Content

Sant’Erasmo ritrova la sua passeggiata (e il suo mare)

  • News

Un altro tratto di mare è stato restituito alla città. Con una pavimentazione nuova di zecca che allunga la passeggiata e crea continuità tra Sant’Erasmo, il Foro Italico, la Cala e il Molo Trapezoidale. Con due aree attrezzate per bambini e per amanti del fitness. Con una lunga seduta da cui si potrà ammirare il mare e un’attenzione particolare alla cura del verde e degli spazi pubblici. Nel nuovo tratto, inaugurato ieri dal presidente dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti, è stato eseguito un intervento di ripavimentazione e di riconfigurazione dell’intera zona, è stato creato un belvedere con vista mare, mentre la “villa a mare” è stata pulita e illuminata, gli alberi sono stati potati e adesso dalla strada è possibile vedere il mare.

Alla cerimonia erano presenti anche il sindaco Roberto Lagalla e gli assessori Maurizio Carta, Alessandro Anello e Piero Alongi.

“Oggi – ha detto Monti – restituiamo un’altra porzione di mare alla città, al termine di un intervento che permette di passeggiare guardando il mare e di raggiungere la Cala e il Palermo Marina Yachting, attraversando posti riqualificati, illuminati e non più abbandonati e insicuri. Un luogo di svago, incontro, attività ricreative, sportive a disposizione di tutti, un’opera di valorizzazione che ci inorgoglisce e, al tempo stesso, ci impegna a continuare il nostro ambizioso percorso che culminerà nel completamento del progetto di interfaccia”.

Anche in questo progetto Osp avrà un ruolo importante nella cura degli spazi e del verde: “In questi anni – spiega il presidente Giuseppe Todaro – abbiamo creato un modello di azienda capace di affrontare sfide sempre più importanti. Ma non dimentichiamo mai le nostre origini, da dove abbiamo cominciato. Il cuore pulsante delle nostre attività sono i servizi, a 360 gradi. Ed essere presenti con le nostre professionalità anche in questo tratto di costa conferma quanto di buono è stato fatto finora. Lancio però un appello ai palermitani affinché contribuiscano a tenere pulita quest’area e a segnalare qualsiasi comportamento incivile: questa città può rinascere solo con il contributo di tutti”.

Back To Top