skip to Main Content

Il mare in uno scatto, al porto tra inclusione e solidarietà

  • News

Il mare in uno scatto. Con al centro l’inclusione e la condivisione, la didattica e il divertimento. C’è questo e tanto altro dietro al progetto “Fotografar m’è dolce in questo mar”, promosso dall’Associazione onlus Sant’Erasmo Nautilus con il sostegno di Osp srl e rivolto ai ragazzi con sindrome di Down.

Le attività dell’iniziativa sono dedicate all’apprendimento della cultura marinaresca e delle basi della tecnica fotografica, grazie ai consigli e ai suggerimenti di un ospite d’eccezione come il fotografo Pucci Scafidi.

Palermo. Fotografia e condivisione, l’iniziativa dell’Associazione Sant’Erasmo Nautilus

Per due giorni il porto di Palermo e il porticciolo della Cala hanno ospitato l’iniziativa che, tra le altre cose, promuove anche la sensibilizzazione verso la tutela dell’ecosistema marino: “In una città che non ha mai avuto un buon rapporto con il suo mare – ha commentato il presidente di Osp, Giuseppe Todaro – vorremmo che il porto fosse veramente un luogo di tutti e per tutti. Che non rappresentasse più un corpo estraneo o un muro, men che meno per chi, come i protagonisti di questo progetto, troppo spesso sono costretti a fare i conti con le barriere”.

Back To Top